Kerek Store - LIVING, DESIGN & LIFESTYLE ~ Negozio online fashion urban style

 mioClick! ...all arround you! Standard Image Banner 180 x 150  Registrati ora e ottieni 8% di sconto su tutto il catalogo online. Ordine minimo 100€ Prenota online gli hotel eDreams! 180x150 - Continuativo Cibo & Accessori per Cani  Profumi Uomo - Donna - Bambino

BauBau Foto - Guarda le foto dei GrandeLupo Friends!

Produttori

Cani pericolosi, arriva l'ordinanza:
no lista nera, responsabilità per proprietari

I padroni risponderanno civilmente e penalmente
Patentino e divieto dell'uso di manicotti e bastoni

 

ROMA (1° marzo) – Niente lista nera delle razze canine e formazione dei proprietari responsabili civilmente e penalmente degli animali in loro possesso: sono le novità della nuova ordinanza contro i cani pericolosi. Dopodomani, martedì, il sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, presenterà le nuove misure «sulla tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione di cani». Il provvedimento arriva dopo gli ultimi, tragici, casi di cronaca: il 13 febbraio la morte di un bambino di due anni a Genzano, aggredito dal suo cane nel giardino di casa, lunedì scorso il ferimento, in maniera grave, di un bambino di 11 mesi a Piombino, assalito dal suo cane in casa. A differenza della precedente ordinanza (emanata dall'ex Ministro della Salute Livia Turco, e scaduta a gennaio 2009) non ci sarà però nessuna lista delle razze pericolose, perché ogni cane potrebbe essere potenzialmente rischioso, e si punterà soprattutto sulla prevenzione e la formazione dei proprietari, che saranno responsabili sia a livello civile che penale dell'animale. 

Vietati manicotti e bastoni. Divieto di ogni metodo di educazione all'attacco che stimoli l'aggressività come l'utilizzo di manicotti e bastoni e controllo pieno dell'animale sia in ambito pubblico che domestico sono le ultime novità dell'ordinanza, che come ha già anticipato Martini «avrà 24 mesi di validità, ma contiamo di proporre un ddl sui cani prima che scada». 

Patentino. Tra le altre regole contenute del documento il conseguimento di un apposito “patentino” rilasciato dopo corsi ad hoc di educazione degli amici a 4 zampe, l'obbligo del guinzaglio lungo massimo 1,5 metri per tutti i cani, e museruola che va sempre portata appresso e indossata in caso di bisogno.

Veterinari. I veterinari saranno chiamati a segnalare alle Asl le situazioni di potenziale pericolo e i cani che hanno già dato qualche segno di aggressività saranno inseriti in un apposito registro. «Per quest'ultimi - ha detto nei giorni scorsi Martini - diventa obbligatoria sia la museruola che la sottoscrizione di una polizza per danni conto terzi». 

Guinzaglio e museruola. Nel frattempo, il sottosegretario ricorda che «in base al Regolamento vigente di Polizia Veterinaria il cane deve essere condotto nei luoghi pubblici obbligatoriamente o con il guinzaglio o con la museruola mentre nei locali pubblici e nei mezzi di trasporto è obbligatorio l'uso contestuale di guinzaglio e museruola. Conseguentemente chi trasgredisce tali disposizioni è perseguibile».

 

Fonti : http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=48724&sez=HOME_INITALIA

 

 

13-02-2009 sezione: HOME_ROMA

Martini: patentino e responsabilità penale per i proprietari

ROMA (13 febbraio) - Responsabilità civile e penale per i proprietari di cani, formazione degli stessi proprietari che dovranno conseguire un patentino, ed una particolare attenzione alla prevenzione di potenziali aggressioni anche all'interno delle mura domestiche attraverso un ruolo attivo dei veterinari.

Il sottosegretario al Welfare Francesca Martini annuncia i contenuti della prossima ordinanza sui cani e la prevenzione delle aggressioni, che sarà emanata entro febbraio. «Esprimo tutta la mia partecipazione e cordoglio. La morte di un bambino - ha affermato Martini - rappresenta un fatto gravissimo e purtroppo ciò avviene all'interno delle mura domestiche. Questo sottolinea l'esigenza di una maggiore tutela».

Per questo, ha sottolineato il sottosegretario, «l'ordinanza sui cani pericolosi e la prevenzione delle aggressioni punta anche alla prevenzione di situazioni di questo tipo». L'ordinanza, che «sarà emanata entro la fine di febbraio - ha annunciato - sottolinea l'aspetto della responsabilità nella gestione dell'animale anche all'interno delle mura domestiche».

A tal fine, ha spiegato Martini, «si introduce il concetto della formazione dei proprietari, che devono conseguire un apposito patentino e avere consapevolezza dei potenziali pericoli». L'ordinanza, ha aggiunto, prevede anche che i veterinari «debbano segnalare alle asl le situazioni di potenziale pericolo». L'ordinanza, ha precisato Martini, «andrà cioè nella direzione della valutazione dei potenziali di rischio anche all'interno delle mure domestiche; questo perchè, purtroppo, molte aggressioni da cani avvengono proprio all'interno delle abitazioni». Per i proprietari, quindi, ha concluso, «sarà prevista la responsabilità civile e penale ed una formazione ad hoc».

 

 

13-02-2009 sezione: HOME_ROMA

Codacons: la lista delle razze pericolose va allargata

ROMA (13 febbraio) – Dopo l'ultimo caso di aggressione da parte dei cani, il Codacons ha chiesto che l'elenco delle razze pericolose sia allargato. In una nota, l'associazione dei consumatori ricorda che «aveva diffidato il sottosegretario alla Salute Francesca Martini, che sta addirittura per eliminare la lista delle 17 razze attualmente considerate potenzialmente pericolose, perché ampliasse e potenziasse l'elenco, inserendo appunto anche il mastino napoletano».

«Non si capisce perché dalle ordinanze Sirchia, Storace e poi Turco siano stati esclusi cani come: mastino napoletano, american staffordshire terrier, staffordshire bull terrier, dobermann, dogue de Bordeaux, mastiff, cane corso. L'incidente di oggi dimostra che ci sono alcune razze che, per quanto possano essere considerate “buone”, restano comunque potenzialmente molto più pericolose delle altre, per la loro potenza, per la forza che hanno, per le loro mascelle poderose».


FAQ

Hai bisogno di aiuto? Guarda la nostra sezione FAQ.

Contattaci

Contattaci per email o chat ti risponderemo quanto prima!

Telefono:0123-456-789

Contatta GrandeLupo

galleria fotografica

Vai alla gallery

PayPal